Capaccio Vecchio

Capaccio Vecchio

Sto caricando…

Capaccio Vecchio è stato un centro cilentano situato sul monte Calpazio, ed importante sede vescovile. L’insediamento medievale, nel 1973, è stato oggetto di studi da parte di un’ équipe italo-polacca di archeologi medievisti e preistorici, diretti da Nicola Cilento e Stanislaw Tabaczyński, che svolsero indagini all’avanguardia trattandosi di uno dei primi scavi stratigrafici in tutta Italia.

Le rovine di Capaccio Vecchio si trovano nel comune di Capaccio Paestum nella borgata Seude.

Sorto intorno al IX secolo col nome Caput Aquis in riferimento alla sorgente di Capo di Fiume. Dal XII secolo fino al Concilio di Trento divenne sede vescovile. Nel 1246 in seguito alla congiura dei Baroni contro Federico II di Svevia, il paese fu distrutto e abbandonato.

Del borgo sono ancora visibili i ruderi del castello, ristrutturato nel periodo angioino ed utilizzato come prigione.

Sulle rovine della ex Cattedrale della Madonna del Granato è stata più volte ricostruita la chiesa che attualmente è denominata Santuario della Madonna del Granato.

 

Indirizzo

Indirizzo:

capaccio vecchio

GPS:

40.445539661175, 15.054607680045

Telefono:

-

Email:

-

Web:

-

Fare clic sul pulsante per mostrare la mappa.
Sto caricando…