Comune di Baronissi

Comune di Baronissi

Sto caricando…

Il comune di Baronissi si trova lungo la SS 88, a circa 8 km a nord di Salerno, 5 da Mercato San Severino e circa 35 da Avellino. È sita al centro della Valle dell’Irno, in una conca dove sorge il fiume omonimo. Nel territorio comunale (nei pressi di Capo Saragnano) si trova il Parco naturale Diecimare.

Il capoluogo è urbanisticamente saldato, alla periferia orientale, con la frazione di Sava, la più popolosa del comune. Il recente sviluppo demografico ha portato Baronissi, soprattutto nell’ultimo decennio, ad un notevole incremento edilizio.

L’antica baronìa feudale e la moderna città che guarda all’Europa. La suggestione della storia ed il fascino del cambiamento. A Baronissi -snodo strategico dei principali assi viari del Mezzogiorno e cuore pulsante della Valle dell’Irno a ridosso della città di Salerno- tradizione ed innovazione indossano lo stesso abito, guardano con gli stessi occhi le sapienti trame dei vecchi lanaioli e cestai che popolavano il borgo nel lontano ‘500 ed il design, armonico e sostenibile, che ha scandito le fasi della poderosa urbanizzazione negli ultimi trent’anni. La riscoperta dell’antico modello di polis cucito a misura su virtuose politiche ambientali: al centro l’agorà come luogo d’incontro com’è diventata Piazza della Rinascita, e tutt’intorno aree verdi per i bambini (Parco del Ciliegio, Parco del Labirinto, Parco Biancaneve) e quartieri residenziali nuovi per assecondare la grande esplosione demografica.

Il Comune di Baronissi oggi conta una popolazione di circa 18mila abitanti e nove frazioni, oltre agli antichi Casali che rappresentano l’eredità di un vissuto che guarda, da est ad ovest, l’abbraccio della dorsale del monte Stella e del Parco protetto Diecimari. Punto di raccordo tra l’entroterra e il mare, oggi il territorio ha una posizione baricentrica rispetto ai principali snodi viari: è attraversata dalla Caserta-Roma e dalla Salerno-Reggio Calabria, è distante appena 10 minuti da Salerno e 30 da Napoli.

Una posizione geocentrica ed estremamente attrattiva (pochi mesi fa l’approdo del punto vendita Ikea), attorno alla quale si è insediata l’Università degli Studi di Salerno con il polo scientifico e con la facoltà di Medicina e Chirurgia. Il tempio dei saperi ed il convento delle arti figurative. La modernità architettonica del Campus universitario ed il Convento francescano della SS. Trinità dirimpetto con le sue preziose tele del Ricciardi e gli arredamenti della sagrestia scolpiti da Fra’ Innocenzo da Francavilla. Il profumo della scoperta e della Ricerca, da una parte, l’odore antico dei settemila volumi del ‘700 custoditi nella biblioteca, dall’altra. Ma l’immagine che sembra non invecchiare mai, ritrae oggi giovani studenti in aule e laboratori all’avanguardia nella terra che diede i natali ad Antonio Villari, nel 1743, medico di indubbia fama definito per il suo acume ed intuito il “mago” della medicina.

Terra di patrioti e di artisti, Baronissi. E le radici della storia, oggi, vengono riannodate e saldate al presente attraverso uno dei più qualificanti modelli culturali: il Museo del F.R.A.C. (Fondo Regionale d’Arte Contemporanea). I cunicoli e gli spazi delle vecchie cisterne utilizzate dai frati trasformati in gallerie d’arte. La stessa arte, unica ed irripetibile, che ha forgiato la struttura in ferro ed acciaio della casa comunale e che ha trasformato il concetto cartesiano di “idea” nel progetto denominato “Città dei Giovani e della Medicina”. Agorà dell’eccellenza e dei talenti, incubatore di sviluppo e crescita economica.

 

Indirizzo

Indirizzo:

Piazza della Repubblica - 84081 Baronissi (SA)

GPS:

40.7468117, 14.7703842

Telefono:
Web:
Fare clic sul pulsante per mostrare la mappa.
Sto caricando…