Santuario di Sant’ Antonio Abate

Santuario di Sant’ Antonio Abate

Nel punto alto del paese troviamo il santuario di Sant’ Antonio Abate edificato su una collina donata alla comunità dalla principessa Carafa di San Severo.

La chiesa, originariamente in stile romanico, fu sempre di rito greco.

Nel corso degli anni ha subito numerosi interventi di restauro. Il più antico di cui si ha memoria fu fatto nel 1580 sotto la guida del Mons. Ludovico Bentivoglio.

La chiesa fu ancora ristrutturata nel 1653 e fu riconsacrata nel 1728 dal Vescovo Mons. De Robertis. Altri restauri seguirono poi nel XIX secolo e nella metà del secolo scorso, quando il campanile, in stile romanico, fu sostituito con quello attuale. La Chiesa è costituita da 3 navate: una centrale ampia e due laterali di larghezza minore.

Entrando sulla destra si ammira il fonte battesimale, scavato in un antico capitello corinzio, mentre in alto si trova un soppalco di legno dov’è collocato l’organo a canne risalente a ‘700. Sotto la volta della navata centrale si trova una pittura raffigurante il Santo a cui la chiesa è dedicata, opera di un artista vibonatese, A. Giannini, che lo eseguì nel 1832.

Collocata al di sopra dell’altare, la statua lignea a mezzo busto del Santo patrono, eseguita nella seconda metà del ‘700, viene portata in processione il 17 gennaio per le strade del paese.

 

Indirizzo

Indirizzo:

Via Sant'Antonio, 84079 Vibonati SA

GPS:

40.1002166, 15.5826616

Telefono:

-

Email:

-

Web:

-

Fare clic sul pulsante per mostrare la mappa.
Sto caricando…