Santuario di Santa Sofia

Santuario di Santa Sofia

Il Santuario di Santa Sofia costruito nel 1500 si trova in posizione panoramicissima dominando tutta la Piana del Sele ed il Golfo di Salerno. Sin dal 1630 Santa Sofia è la patrona degli albanellesi e dal maggio 2009 anche le sue reliquie, prima conservate in Vaticano, sono custodite nella Chiesa a lei dedicata.

La chiesa di Santa Sofia, fuori le “mura” della città di Albanella e che nasce come piccola cappella “extra moenia”  il santuario si presenta architettonicamente impostato su tre navate con transetto rialzato, abside e cupola bizantineggiante. Oggetto di molte ristrutturazione, la più importante, quella che probabilmente le diede l’attuale forma fu realizzata, come lascerebbe intuire un atto notarile dell’anno 1800, all’inizio del secolo ottocento appunto, quando a firma del notaio Domenico Anzisi di Albanella attestante il noto “ Miracolo della Manna”, il nome di Santa Sofia “potentissima” cominciò a volare per tutti i paesi vicini rendendosi, per il concorso sempre più numeroso di fedeli, necessario un ampliamento e tanto volò il nome e la fama taumaturgica di Santa Sofia che quando nell’anno 1955 veniva eretto l’attuale campanile che ancora oggi ne dichiara alla valle tutta la sua solennità, la comunità di Sacco nel Cilento non volle far mancare la sua generosa offerta, recapitata con canti ed inni direttamente alla Santa ad Albanella dopo una religiosa e lunga processione.

Sigilla infatti il notaio di questo miracolo che: “si era nel mese di marzo e da molti giorni pioveva continuamente e tutta la misera popolazione era molto preoccupata ed afflitta perché non era possibile coltivare a causa del fango che copriva tutte le cose … allora si decise di ricorrere alla Santa Sofia. Sì fece così una processione …. tuttavia la pioggia non cessò di cadere. Così si decise di fare un’ulteriore processione di vergini bianco vestite che portavano sul capo una corona di spine, ed ecco che, durante la celebrazione della messa, incominciò a sorgere sui gradini dell’altare maggiore e tutto intorno ad essi una sacra manna, e il giorno stesso cessò di piovere” da quel giorno il popolo di Albanella devoto a tanta grazie continua ancora oggi a ricordare 8 ed il 9 marzo di ogni anno quel “Miracolo della Manna” ed onorare e pregare la la sua “potentissima” protettrice!

Indirizzo

Indirizzo:

Santuario Santa Sofia Albanella

GPS:

40.4794448, 15.109087

Telefono:

-

Email:

-

Web:

-

Fare clic sul pulsante per mostrare la mappa.